Marcatura Prodotti da Forno e Cereali


Stampanti per Sacchetti, Scatole e Flowpack

Quando i tuoi forni funzionano, devono funzionare anche le stampanti per i tuoi packaging.

Nel settore dei prodotti da forno, Videojet è in grado di risolvere praticamente qualsiasi problema di codifica e marcatura.

Qualunque sia il tipo di prodotto realizzato (da pane e dolcetti a torte e cereali) e ovunque sia necessario codificare informazioni in modo accurato (da sacchetti del pane e sacchetti risigillabili a confezioni in cartone e scatole), collaborare con Videojet significa usufruire dei fondamentali vantaggi operativi, finanziari e di efficienza.

  • marcatura prodotti da forno
  • marcatura prodotti da forno e cereali
  • prodotti da forno
  • marcatura prodotti da forno
  • marcatura prodotti da forno e cereali
  • prodotti da forno

Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto fino a un massimo di cinque righe di testo, codici a barre lineari e 2D o immagini, stampati su diversi tipi di imballaggio, compresi imballaggi fermi attraverso sistemi di movimentazione trasversali.


Trasferimento Termico (TTO)

Una testa di stampa a controllo digitale che scioglie con precisione l'inchiostro di un nastro direttamente su film flessibili per fornire stampe ad alta risoluzione in tempo reale.
 


Thermal inkjet (TIJ)

Stampa senza contatto, basata su inchiostro, che utilizza il calore e la tensione della superficie per spostare l'inchiostro sulla superficie stessa dell'imballaggio. Spesso è utilizzata per la stampa di DataMatrix bidimensionali e di altri codici a barre.


Etichettatrice (LPA)

Stampa e applica etichette di diverse dimensioni su molteplici tipi di imballaggi.



Sistemi di marcatura laser

Un raggio di luce infrarossa concentrato e orientato tramite una serie di piccoli specchi attentamente controllati per creare segni (laddove il calore del raggio interagisce con la superficie dell'imballaggio).


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM)

Stampa a inchiostro senza contatto dei diversi tipi di dati (alfanumerici, logo e codici a barre) a grandi dimensioni utilizzati principalmente per gli imballaggi secondari, come le scatole.

Il codice perfetto, posizionato perfettamente

La codifica tramite stampanti a Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ) su sacchetti del pane può rivelarsi un'operazione complessa. I sacchetti spiegazzati o contenenti troppa aria possono compromettere un codice, mentre quelli che contengono pane scuro rendono difficile la lettura del codice.

Alcune semplici soluzioni, come l'aggiunta di una guida metallica per ridurre il rigonfiamento del sacchetto, contribuiscono al miglioramento della qualità dei codici stampati. Un altro accorgimento può essere quello di eseguire la codifica su un rettangolo prestampato leggermente colorato; in questo modo, il contrasto che si viene a creare con l'inchiostro rende visibile il codice sui sacchetti contenenti pane scuro.

Parte superiore e frontale del sacchetto

Getto d'Inchiostro Continuo
(CIJ)

  • metodi di codifica versatili per l'utilizzo su superfici irregolari o curve, come quelle dei sacchetti del pane
  • codifica senza contatto per mantenere l'integrità del prodotto e della confezione
  • diversi inchiostri di formulazione speciale, tra cui quelli inodori e free MEK
Parte superiore e frontale del sacchetto

Stampa a Trasferimento Termico (TTO)

  • soluzione generalmente integrata con un'etichettatrice
  • può includere informazioni variabili e fisse come codici a barre, date di vendita e prezzi
  • le funzionalità di integrità del codice consentono la riduzione degli errori di codifica
Soluzioni globali per applicazioni localizzate

Mentre il pane venduto in sacchetti preformati si può trovare in qualsiasi parte del mondo senza particolari differenze, il tipo di chiusura utilizzato per sigillare tali sacchetti varia da Paese a Paese, addirittura da regione a regione all'interno di uno stesso Paese. Legacci per sacchetti, nastri antimanomissione e clip in plastica sono i sistemi di chiusura più diffusi. Inoltre, la posizione del codice è variabile. A seconda del Paese in cui ci si trova, la codifica può essere posizionata sul sacchetto del pane o sul sistema di chiusura, oppure su entrambi. Videojet è in grado di offrire una soluzione di codifica adatta a ogni Paese e requisito.

Sistemi di chiusura per sacchetti del pane

Getto d'Inchiostro Continuo
(CIJ)

  • adatto alla maggior parte dei sistemi di chiusura
  • offre i migliori risultati nella stampa di righe singole, come un semplice codice data
  • diversi tipi di inchiostri per i differenti materiali che compongono i sistemi di chiusura
Sistemi di chiusura per sacchetti del pane

Stampa a Trasferimento Termico (TTO)

  • codifica semplice con contatto diretto
  • rispetto ad altre tecnologie di codifica, consente la stampa di una maggiore quantità di informazioni sui nastri antimanomissione
Sistemi di chiusura per sacchetti del pane

Sistemi di marcatura laser

  • perfetti per la stampa di codici permanenti, chiari e nitidi
  • è fondamentale eseguire un test sui sistemi di chiusura utilizzati prima di acquistare un laser per questa applicazione
Come restare al passo nel campo del confezionamento con macchine imbustatrici

Le innovazioni apportate alle linee di confezionamento e le nuove tendenze del settore stanno generando un incremento delle velocità delle macchine imbustatrici. Tutti i nostri clienti desiderano approfittare dei vantaggi derivanti da questo incremento per aumentare produttività e redditività. Tuttavia, una codifica conveniente e di alta qualità rimane una necessità e non tutte le stampanti sono uguali. Videojet ha saputo coniugare le innovazioni legate alla velocizzazione dei processi di confezionamento, creando una gamma di opzioni di codifica. Videojet garantisce ai propri clienti che i loro messaggi verranno stampati per intero e in modo chiaro sulle confezioni, nello spazio loro assegnato, senza alcuna interruzione delle linee di produzione.



In larghezza e in lunghezza

Stampa a Trasferimento Termico (TTO)

  • genera codici a elevata risoluzione su film flessibili senza l'uso di solventi
  • si integra direttamente nella linea e stampa sul film prima del confezionamento del prodotto
  • perfetta per la stampa di date, loghi, codici a barre, immagini, informazioni nutrizionali o sul prodotto
In lunghezza
 

Getto d'Inchiostro Continuo
(CIJ)

  • soddisfa le esigenze di applicazioni relative alle macchine imbustatrici a elevata velocità
  • il codice può essere applicato prima o dopo il confezionamento del prodotto
  • rende più semplici i cambiamenti dei codici grazie a un'interfaccia di creazione dei messaggi facile da usare o al collegamento a un software di rete
In lunghezza
 

Sistemi di marcatura laser
 

  • generano codici sempre chiari e permanenti limitando l'uso di materiali di consumo
  • si integrano direttamente con l'imbustatrice per garantire una maggiore coerenza nel posizionamento del codice
  • perfetti per i film prestampati in polipropilene, poiché il laser è in grado di rimuovere l'inchiostro senza danneggiare la pellicola
Come ottenere il massimo dalla propria stampante

La gestione di più film prestampati destinati a più prodotti sulla stessa linea può comportare complicazioni e costi. Le stampanti TTO consentono la codifica di informazioni sul prodotto durante il confezionamento e danno la possibilità di modificare i contenuti di marcatura per ridurre le variazioni dei film prestampati utilizzati. Sono inoltre in grado di stampare loghi, codici a barre e informazioni sul prodotto con una risoluzione elevata, garantendo il meglio in fatto di flessibilità ed efficienza.

Informazioni sul prodotto
e codice standard

Stampa a Trasferimento Termico (TTO)

  • si integra direttamente con le macchine di stampaggio, riempimento e sigillatura verticali (VFFS), generando codici di elevata qualità
  • richiede la collaborazione con un partner esperto poiché lo spazio disponibile per l'integrazione in queste macchine può essere ridotto
  • adatta alla stampa sulle linee a movimento intermittente o continuo
Codice standard
 

Getto d'Inchiostro Continuo
(CIJ)

  • particolarmente utile per la codifica su applicazioni più complicate, come sui sacchetti risigillabili preformati e su quelli composti da materiale molto spesso
  • soluzione perfettamente integrabile con le macchine VFFS per usufruire dei vantaggi derivanti dalla gestione materiale del film
I vantaggi dell'integrazione

I codificatori vengono integrati direttamente sull'incartonatrice o sul nastro trasportatore in uscita, una volta riempita e sigillata la confezione in cartone. Sebbene l'integrazione con un'incartonatrice possa richiedere maggiore pianificazione, presenta però vantaggi considerevoli. Questi ultimi includono una maggiore coerenza della codifica, grazie alla gestione più accurata dei materiali e all'uso delle protezioni presenti sulla macchina. Vantaggi simili possono essere riscontrati anche per altri tipi di macchine di imballaggio.

Parte superiore e laterale della confezione

Sistemi di marcatura laser

  • metodo semplice e chiaro per la marcatura di testo, codici a barre o immagini, eliminando praticamente l'uso dei materiali di consumo
  • un laser CO2 rimuove lo strato superiore di inchiostro prestampato rivelando quello sottostante. Il risultato è un codice nitido e di elevata qualità, che spicca sullo sfondo scuro
Parte superiore e laterale della confezione

Thermal Ink Jet (TIJ)

  • soluzioni di stampa a inchiostro di elevata qualità, ideali per materiali porosi o per finestre di stampa che mascherano il rivestimento acquoso
  • stampe con risoluzione migliore rispetto ad altri sistemi di stampa a inchiostro
  • perfetto per la stampa di più linee di testo, codici a barre e altri dati complessi
Parte superiore e laterale della confezione

Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

  • un metodo di codifica versatile
  • i codici aderiscono praticamente a tutti i materiali generalmente utilizzati per le confezioni, inclusi quelli con rivestimento acquoso e altri tipi di vernici
  • gli inchiostri colorati possono essere utilizzati per creare contrasti su confezioni di colori diversi
La codifica su packaging secondario migliora l'efficienza della Supply Chain e riduce i costi

La stampa chiara, sulle scatole, di informazioni relative al lotto e alle specifiche del fornitore dà origine a una tracciabilità immediatamente evidente per il magazzino, il grossista e il fornitore, permettendo così una rapida identificazione che migliora l'efficienza nella movimentazione dei prodotti. Inoltre, se queste informazioni vengono stampate direttamente sulla scatola, si semplificano le richieste di imballaggio, attraverso la standardizzazione di uno stile di confezione comune per partner commerciali differenti.

Direttamente sul packaging secondario

Marcatura a Grandi Caratteri (LCM)

  • stampa le informazioni direttamente sulla scatola, inclusi i codici a barre scansionabili
  • molto conveniente e affidabile
  • elimina i costi delle etichette, del loro stoccaggio e della relativa gestione, oltre alla necessità di imballaggi prestampati specifici per i clienti
Direttamente sull’etichetta

Etichettatrice (LPA)

  • codifica a trasferimento termico di alta qualità direttamente sull'etichetta
  • stampa di testo e codici a barre con una risoluzione elevata
  • semplice configurazione delle etichette a livello di stampante, grazie a un menu facile da usare
  • applicazione automatica per una maggiore velocità, accuratezza e riduzione degli errori rispetto all'etichettatura manuale
Direttamente sul packaging secondario

Sistemi di marcatura laser
 

  • quando una scatola trattata con DataLase® viene codificata con un laser, la stampa risulta estremamente pigmentato con un'altissima risoluzione
  • stampa di immagini, testi composti da più righe e codici a barre direttamente su scatole in cartone ondulato
  • particolarmente utile per scatole con trattamento impermeabile, poiché consente una stampa nitida e di colore scuro senza danneggiare il rivestimento protettivo

L'utilizzo di sacchetti del pane preformati implica l'impiego di un gruppo specifico di tecnologie di codifica. La soluzione più semplice consiste nell'integrazione sul nastro trasportatore, in modo che la marcatura avvenga dopo la chiusura e la sigillatura di ogni sacchetto.

A seconda del sistema di chiusura usato, si determina la possibilità di stampare direttamente su di esso, nonché il tipo di tecnologia da impiegare per effettuare tale operazione. Per ottenere i risultati migliori, la stampante deve essere integrata direttamente con il sistema di chiusura.


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto fino a un massimo di cinque righe di testo, codici a barre lineari e 2D o immagini, stampati su diversi tipi di imballaggio, compresi imballaggi fermi attraverso sistemi di movimentazione trasversali.


Sistemi di marcatura laser

Un raggio di luce infrarossa concentrato e orientato tramite una serie di piccoli specchi attentamente controllati per creare segni (laddove il calore del raggio interagisce con la superficie dell'imballaggio).


Trasferimento Termico (TTO)

Una testa di stampa a controllo digitale che scioglie con precisione l'inchiostro di un nastro direttamente su film flessibili per fornire stampe ad alta risoluzione in tempo reale.

Videojet mette a disposizione diverse soluzioni per le applicazioni relative alle macchine imbustatrici, indipendentemente dalla velocità della linea. Sebbene sia possibile eseguire la codifica "a valle" dell'imbustatrice, i codici di qualità più elevata sono quelli stampati sul film prima della fase di imballaggio.


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto fino a un massimo di cinque righe di testo, codici a barre lineari e 2D o immagini, stampati su diversi tipi di imballaggio, compresi imballaggi fermi attraverso sistemi di movimentazione trasversali.


Sistemi di marcatura laser

Un raggio di luce infrarossa concentrato e orientato tramite una serie di piccoli specchi attentamente controllati per creare segni (laddove il calore del raggio interagisce con la superficie dell'imballaggio).


Trasferimento Termico (TTO)

Una testa di stampa a controllo digitale che scioglie con precisione l'inchiostro di un nastro direttamente su film flessibili per fornire stampe ad alta risoluzione in tempo reale.

Videojet mette a disposizione diverse soluzioni per le applicazioni relative alle macchine imbustatrici, indipendentemente dalla velocità della linea. Sebbene sia possibile eseguire la codifica "a valle" dell'imbustatrice, i codici di qualità più elevata sono quelli stampati sul film prima della fase di imballaggio.


Trasferimento Termico (TTO)

Una testa di stampa a controllo digitale che scioglie con precisione l'inchiostro di un nastro direttamente su film flessibili per fornire stampe ad alta risoluzione in tempo reale.


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto fino a un massimo di cinque righe di testo, codici a barre lineari e 2D o immagini, stampati su diversi tipi di imballaggio, compresi imballaggi fermi attraverso sistemi di movimentazione trasversali.

Generalmente, una buona gestione dei materiali consente l'integrazione di diverse tecnologie con la macchina o direttamente sul nastro trasportatore in uscita dalla stessa. La posizione migliore per l'installazione dipende dalle limitazioni imposte dalle dimensioni dell'incartonatrice e dalla tecnologia di codifica che si preferisce utilizzare.


Sistemi di marcatura laser

Un raggio di luce infrarossa concentrato e orientato tramite una serie di piccoli specchi attentamente controllati per creare segni (laddove il calore del raggio interagisce con la superficie dell'imballaggio).


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto fino a un massimo di cinque righe di testo, codici a barre lineari e 2D o immagini, stampati su diversi tipi di imballaggio, compresi imballaggi fermi attraverso sistemi di movimentazione trasversali.


Thermal inkjet (TIJ)

Stampa senza contatto, basata su inchiostro, che utilizza il calore e la tensione della superficie per trasferire l'inchiostro sulla superficie stessa dell'imballaggio. Spesso è utilizzata per la stampa di DataMatrix bidimensionali e di altri codici a barre.

Il modo migliore per integrare le stampanti sul nastro trasportatore è posizionarle dopo la fase di sigillatura delle scatole. Il tipo e la quantità di informazioni da stampare sulle scatole determinano la scelta della soluzione più idonea tra quelle da noi proposte.


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM)

Stampa a inchiostro senza contatto dei diversi tipi di dati (alfanumerici, logo e codici a barre) a grandi dimensioni utilizzati principalmente per gli imballaggi secondari, come le scatole.


Sistemi di marcatura laser

Un raggio di luce infrarossa concentrato e orientato tramite una serie di piccoli specchi attentamente controllati per creare segni (laddove il calore del raggio interagisce con la superficie dell'imballaggio).


Etichettatrice (LPA)

Stampa e applica etichette di diversa dimensione su molti tipi di imballaggi.

Contatti

Acquisti ed informazioni Prodotti:
02 55 37 68 377


Assistenza clienti/ Ordini/fatture:
02 55 37 68 11

Email: Richieste dal Web