Industria chimica

Le attività di codifica negli stabilimenti chimici possono risultare complesse, poiché spesso vengono effettuate in ambienti difficili e caratterizzati da alte temperature o dalla presenza di umidità e di polveri. Per assicurare codici affidabili e di elevata qualità, i sistemi di codifica devono essere progettati per risultare all'altezza di queste sfide. Non solo: devono anche saper rispondere al meglio alle necessità di una produzione a ciclo continuo, che prevede per giunta cambi e sostituzioni frequenti. Che si tratti di esigenze sul piano della qualità interna o di requisiti di tracciabilità, Videojet ha tutto quello che serve per supportare al meglio i propri clienti.

  • industria chimica
  • codifica prodotti chimici
  • stabilimenti chimici
  • marcatura perfetta
  • codifica industriale
  • industria chimica
  • codifica prodotti chimici
  • stabilimenti chimici
  • marcatura perfetta
  • codifica industriale

Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ, Continuous InkJet)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.


Thermal InkJet (TIJ)

Stampa a inchiostro senza contatto che utilizza il riscaldamento e la tensione superficiale dell'inchiostro per applicarlo sulla superficie di una confezione. Spesso è utilizzata per stampare codici DataMatrix bidimensionali e altri codici a barre.


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM, Large Character Marking)

Stampa a inchiostro senza contatto di diverse tipologie di dati (codici alfanumerici, loghi e codici a barre) a grandi dimensioni, principalmente su scatole in cartone e scatoloni (packaging secondario).


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.


Etichettatrici (LPA, Label Printer Applicator)

Stampa e applicazione di etichette di varie dimensioni su diversi tipi di confezioni. 


Una codifica come si deve

La codifica dei materiali plastici può presentare molte difficoltà: per esempio, è necessario assicurare l'aderenza dell'inchiostro sui plastificanti scivolosi o garantire la permanenza del codice anche a seguito di eventuali fuoriuscite del prodotto chimico. La soluzione di codifica ideale deve pertanto tener conto di diversi fattori, quali le caratteristiche dell'ambiente produttivo, il tipo di substrato e la resilienza dell'inchiostro. Gli esperti di codifica di Videojet supportano i clienti lungo tutto questo percorso: dalla scelta della soluzione corretta fino alla sua completa integrazione, sempre considerando le loro esigenze specifiche.

699-chemicals-plastic-container

Sistemi di marcatura laser

  • Sono perfetti per marcare codici permanenti, chiari e nitidi, praticamente senza utilizzare materiali di consumo.
  • È disponibile un assortimento completo di accessori (tra cui lenti e unità di rinvio) per agevolare l'integrazione nella linea e ottimizzare le prestazioni del laser.
  • Queste soluzioni permettono di eseguire sia la stampa diretta su plastica che quella su etichette.

Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ)

  • Si tratta di soluzioni di stampa senza contatto che consentono di stampare codici in qualsiasi punto del packaging.
  • Gli inchiostri specificamente formulati assicurano una perfetta aderenza e una durata del codice ottimale sui materiali plastici.
  • Il software Code Assurance per l’integrità del codice, in dotazione su queste stampanti, è ideato per ridurre gli errori umani e le conseguenti rilavorazioni associate a tali errori.

La sinergia ottimale tra codificatore e inchiostro

In ambienti caratterizzati da temperature elevate e dalla presenza di umidità o di polveri, la chiave per ottenere una perfetta marcatura sta nella scelta ottimale del sistema di codifica e dell’inchiostro relativo. Videojet offre soluzioni ad hoc per ogni esigenza, tra cui stampanti dotate di teste di stampa autopulenti e inchiostri speciali ad asciugatura rapida, resistenti agli oli e al calore. Con così tanti fattori e variabili da considerare, è importante che il partner con cui si decide di collaborare sia un leader di settore, capace di assistere i propri clienti nel testare le varie opzioni possibili e di supportarli nella scelta finale del codificatore e dell'inchiostro adatti all’ambiente di produzione specifico.

699-chemicals-bags

Marcatura a Grandi Caratteri (LCM)

  • Questi sistemi stampano caratteri di grandi dimensioni, anche su superfici irregolari, per veicolare le informazioni sul prodotto lungo l'intera Supply Chain.
  • Il sistema di microspurgo brevettato aiuta a mantenere pulite le teste di stampa e ottimizza l'utilizzo e la resa dell’inchiostro.
  • La funzionalità Master/Follower consente di effettuare la stampa su entrambi i lati dei sacchi, garantendo in tal modo una maggiore visibilità del codice a prescindere dalla posizione del singolo prodotto nei pallet.

Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ)

  • La funzione Dynamic Calibration™ consente di regolare la viscosità dell’inchiostro anche quando le temperature sono elevate, migliorando la qualità del codice. Inoltre, la tecnologia CleanFlow™ impedisce all’inchiostro di accumularsi sulle teste di stampa, riducendo la frequenza delle operazioni di manutenzione.
  • Sono disponibili oltre 175 tipi di inchiostri (la gamma più ampia del settore), inclusi quelli inodore e non MEK.
  • L'ampia gamma di inchiostri colorati, sia scuri che chiari, garantisce il massimo contrasto.

Soluzioni flessibili per un'ampia varietà di contenitori

Durante il processo di individuazione della soluzione ideale per la codifica di contenitori in metallo, è necessario considerare diversi elementi, tra i quali la forma e la dimensione del packaging, la risoluzione del codice e la permanenza necessaria del codice stesso. Il laser, per esempio, consente di produrre codici permanenti e a elevata risoluzione, ma risulta più efficace su determinate forme e substrati. Il Getto d’Inchiostro Continuo si adatta maggiormente a substrati differenti e offre un'ampia scelta di opzioni alternative di inchiostri. Man mano che ci si addentra nel processo di scelta, poter contare su un partner autorevole e specializzato in codifica rappresenta una risorsa inestimabile.

699-chemicals-metal-container

Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ)

  • L'integrazione della stampante nella linea è agevole, con possibilità di codificare di lato, in cima o sul fondo delle confezioni e su un'ampia varietà di substrati.
  • Questa soluzione è ideale per la stampa su superfici metalliche ricurve.
  • La tecnologia brevettata CleanFlow™ utilizza la pressione dell'aria positiva e una piastra anteriore perforata per mantenere la testa di stampa pulita più a lungo, eliminando i fermi non pianificati.

Sistemi di marcatura laser

  • Non sono necessari fluidi, pertanto non c'è alcun rischio di intaccare l'integrità del prodotto a causa di un trasferimento d'inchiostro durante il processo di confezionamento.
  • È disponibile un’ampia gamma di sorgenti laser, teste di marcatura e lenti differenti per soddisfare le diverse esigenze applicative.
  • I sistemi di aspirazione dei fumi e gli accessori (per esempio, le lame d'aria) contribuiscono alla pulizia dell'ambiente di produzione e delle lenti di marcatura.

La capacità di codificare ogni tipo di packaging

Molti prodotti particolari e di chimica fine vengono confezionati in contenitori specifici, a seconda delle strategie di differenziazione del marchio, del tipo di impiego del prodotto o della presenza eventuale di un dispenser. A prescindere dal design del contenitore, è necessario garantire codici uniformi e di elevata qualità, scegliendo la tecnologia di codifica ottimale per il proprio packaging speciale.

699-chemicals-specialty-container

Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ)

  • È la soluzione di codifica più versatile per la maggior parte dei materiali, tipologie, dimensioni e colori di packaging.
  • L'opzione di configurazione con ugello da 50 micron consente di codificare anche su aree piccole.
  • Il sistema Smart Cartridge™ per l'erogazione dei fluidi elimina quasi del tutto sprechi, sporco ed errori.

Sistemi di marcatura laser

  • La tecnologia di scrittura a elevata risoluzione offre una leggibilità eccellente del codice.
  • L'ampio range dei campi di marcatura si adatta perfettamente a dimensioni di prodotto e velocità di linea differenti.
  • Codici, loghi e testi nitidi possono essere incisi su confezioni in vetro per garantire una maggiore permanenza e sicurezza.

Thermal InkJet (TIJ)

  • Si tratta di stampanti a inchiostro ad alta risoluzione, caratterizzate dall'assenza di parti soggette a usura per evitare fermi prolungati legati alla manutenzione.
  • Per i substrati porosi, possono essere utilizzati inchiostri a base d'acqua e solventi "light".
  • La soluzione Videojet 8610 impiega inchiostri a base MEK, per garantire un'aderenza ottimale su substrati non porosi.

Il miglioramento della tracciabilità e la riduzione dei costi correlati agli imballaggi

La stampa sulle scatole di informazioni chiare relative al lotto e alle specifiche del fornitore crea una tracciabilità immediatamente evidente per il magazzino, il grossista e il rivenditore. Si tratta infatti di dati fondamentali che consentono una rapida identificazione dei prodotti e la loro movimentazione lungo tutta la Supply Chain. A questo proposito, Videojet è in grado di fornire molteplici soluzioni conformi agli standard GS1. Oltre a garantire una migliore tracciabilità e ad agevolare la movimentazione dei prodotti, stampando queste informazioni direttamente sulla scatola è possibile semplificare le esigenze in termini di packaging e ridurre i costi associati allo stoccaggio di troppe tipologie diverse di imballaggi, grazie a un processo di standardizzazione che consente di utilizzare un unico tipo di imballaggio per partner commerciali differenti.

699-chemicals-casec-oding

Etichettatrici (LPA)

  • I sistemi "Stampa e Applica" di Videojet sono progettati per garantire un'elevata qualità di codifica e la massima semplicità d’uso, a fronte di una manutenzione minima.
  • L'esclusiva tecnologia Direct Apply™ di Videojet consente un notevole miglioramento della produttività, con l'applicazione "on-demand" di etichette a velocità che, nel caso di formato standard da 10x15 cm, arrivano fino a 150 prodotti al minuto.

Sistemi di marcatura laser

  • La marcatura laser su scatole trattate con Datalase® (una soluzione che potenzia il contrasto) produce una stampa di un nero intenso, caratterizzata da una risoluzione estremamente elevata.
  • L’ablazione su superfici verniciate, laminate o etichettate consente di creare codici altamente leggibili.

Marcatura a Grandi Caratteri (LCM)

  • Questo tipo di soluzione azzera i costi, lo stoccaggio e la gestione delle etichette, così come la necessità di disporre di scatole prestampate ad hoc per ogni singolo cliente.
  • Il sistema di microspurgo brevettato effettua una pulizia automatica dai residui di inchiostro a intervalli programmabili, mantenendo la testa di stampa priva di residui che altrimenti comprometterebbero la qualità della codifica.

Le linee di riempimento sono solitamente a movimentazione continua e offrono poco spazio per l’integrazione del codificatore. Le soluzioni di Videojet sono facili da integrare, sia nel caso di applicazioni di codifica diretta sul prodotto che nel caso di etichettatura “Stampa e Applica”.

699-chemicals-filling-line


Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ, Continuous InkJet)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM, Large Character Marking)

Stampa a inchiostro senza contatto di diverse tipologie di dati (codici alfanumerici, loghi e codici a barre) a grandi dimensioni, principalmente su scatole in cartone e scatoloni (packaging secondario).


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.

Le linee di riempimento e sigillatura di sacchi e sacchetti possono funzionare a movimento intermittente o continuo: in entrambi i casi, Videojet dispone delle soluzioni adeguate. Inoltre, le stampanti Videojet dotate di doppia testa consentono ai clienti di effettuare la codifica su entrambi i lati del sacco utilizzando un'unica interfaccia utente.

699-chemicals-Bag-filler-sealer


Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ, Continuous InkJet)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM, Large Character Marking)

Stampa a inchiostro senza contatto di diverse tipologie di dati (codici alfanumerici, loghi e codici a barre) a grandi dimensioni, principalmente su scatole in cartone e scatoloni (packaging secondario).

Nel caso di contenitori particolari, viene spesso impiegato un sistema di trasporto dotato di morsa (side grip conveyor), per garantire un migliore controllo dei prodotti e assicurare il corretto orientamento del codice. Videojet vanta una solida esperienza nell’integrare varie tecnologie di codifica su sistemi trasportatori di questo tipo e su altri sistemi di movimentazione.

699-chemicals-specialty-line


Getto d’Inchiostro Continuo (CIJ, Continuous InkJet)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.


Thermal InkJet (TIJ)

Stampa a inchiostro senza contatto che utilizza il riscaldamento e la tensione superficiale dell'inchiostro per applicarlo sulla superficie di una confezione. Spesso è utilizzata per stampare codici DataMatrix bidimensionali e altri codici a barre.


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.

Il modo migliore per integrare le stampanti sul nastro trasportatore è posizionarle dopo la fase di sigillatura delle scatole. Videojet offre un’ampia gamma di soluzioni per svariate applicazioni e tipologie di stampa: da immagini a elevata risoluzione, a codici a barre per l'identificazione del prodotto, a numeri di lotto e di batch per la tracciabilità.

699-chemicals-case-packer-sealer


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM, Large Character Marking)

Stampa a inchiostro senza contatto di diverse tipologie di dati (codici alfanumerici, loghi e codici a barre) a grandi dimensioni, principalmente su scatole in cartone e scatoloni (packaging secondario).


Etichettatrici (LPA, Label Printer Applicator)

Stampa e applicazione di etichette di varie dimensioni su diversi tipi di confezioni.