Marcatura Snack Salati

Stampanti per Sacchetti e Buste in Plastica

Più un prodotto riesce a essere ammiccante, più il marchio ne esce valorizzato. I team che si occupano di gestione del brand sono del tutto consapevoli di quanto sia fondamentale garantire l'attrattività del packaging e l'ultima cosa che vogliono è penalizzarlo con codici di scarsa qualità.

Un partner che si rispetti sa perfettamente quanto sia importante realizzare gli obiettivi di produzione attesi con una qualità di stampa impeccabile. Videojet mette a disposizione dei propri clienti più di 40 anni di esperienza in questo settore, offrendo quella sinergia ideale di tecnologie, expertise e opzioni di assistenza che ne fanno il partner perfetto per le soluzioni di codifica.


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.


Trasferimento Termico (TTO)

Una testa di stampa a controllo digitale che scioglie con precisione l'inchiostro di un ribbon direttamente su film flessibili per fornire stampe ad alta risoluzione in tempo reale.
 


Thermal inkjet (TIJ)

Stampa a inchiostro senza contatto che utilizza il riscaldamento e la tensione superficiale dell'inchiostro per applicarlo sulla superficie di una confezione. Spesso è utilizzata per stampare codici DataMatrix bidimensionali e altri codici a barre.


Etichettatrici (LPA)

Stampa e applicazione di etichette di varie dimensioni su diversi tipi di confezioni. 



Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM)

Stampa a inchiostro senza contatto di diverse tipologie di dati (codici alfanumerici, loghi e codici a barre) a grandi dimensioni, principalmente su scatole in cartone e scatoloni (packaging secondario).


Soluzioni per un'ampia gamma di sacchetti e per diverse tipologie di packaging con film flessibile

Dai classici sacchetti "a cuscino" alle confezioni "a quattro lati" o "a fondo quadro": la varietà degli imballaggi continua a evolversi, come pure i macchinari impiegati per riempirli. Le caratteristiche dei nuovi tipi di packaging e delle linee di confezionamento possono dettare la scelta della tecnologia di codifica, ma la qualità del codice e le esigenze in termini di contenuto restano comunque un punto fermo.

Trasferimento Termico (TTO, Thermal Transfer Overprinting)

  • Produce codici ad alta risoluzione (300 dpi/12 punti per mm) senza solventi su pellicole flessibili.
  • Il sistema brevettato "clutchless" di traino del ribbon riduce al minimo i fermi per la manutenzione e ottimizza l'efficienza del ribbon stesso.

Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ, Continuous Ink Jet)

  • È particolarmente utile per le applicazioni più complesse, ad esempio sui sacchetti preformati con zip in materiale molto "spesso".
  • La testa di stampa CleanFlow™ ottimizza l'uptime, riducendo la frequenza delle operazioni di pulizia.

Sistemi di marcatura laser

  • Ideali per film prestampati in polipropilene o la stampa su Datalase® tra due strati di un film multilaminato.
  • Gli ampi campi di marcatura contribuiscono a ottimizzare le impostazioni di potenza ed evitano il rischio di bruciare la busta o la pellicola avvolgente.

Codifica versatile su quasi tutte le superfici

Substrato, condizioni ambientali e necessità di inchiostri speciali sono tutti fattori che possono intervenire sulla scelta della soluzione di codifica più indicata. Ma, con le giuste competenze, è sempre possibile scegliere la soluzione ottimale per ogni linea di produzione di snack.

Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ, Continuous Ink Jet)

  • L'integrazione della stampante nella linea è agevole, con possibilità di codificare di lato, in cima o sul fondo delle confezioni e su un'ampia varietà di substrati.
  • Sono disponibili oltre 175 tipi di inchiostri (la gamma più ampia del settore), inclusi quelli inodore e non MEK.

Sistemi di marcatura laser

  • Non sono necessari fluidi, pertanto non c'è alcun rischio di intaccare l'integrità del prodotto a causa di un trasferimento d'inchiostro durante il processo di confezionamento.
  • I sistemi Videojet di aspirazione dei fumi contribuiscono a mantenere puliti l'ambiente di produzione e le lenti di marcatura.

Soluzioni di codifica per ogni esigenza

La scelta della tecnologia per la codifica di astucci e confezioni è dettata dalle specifiche esigenze di ogni azienda. I fattori da considerare sono in questo caso le esigenze in termini di quantità di materiali di consumo utilizzati e la possibilità di stampare codici permanenti o bidimensionali, magari senza solventi.

Sistemi di marcatura laser

  • Sono perfetti per la stampa di codici permanenti, chiari e nitidi, praticamente senza utilizzare materiali di consumo.
  • È disponibile un assortimento completo di accessori laser (tra cui lenti e unità di direzionamento del raggio) per agevolare l'integrazione nella linea di produzione e ottimizzare le prestazioni del laser.

Thermal Ink Jet (TIJ)

  • Si tratta di stampanti ad alta risoluzione a base di inchiostro, caratterizzare dall'assenza di pezzi soggetti a usura per evitare fermi prolungati legati alla manutenzione.
  • Il design compatto rende le stampanti facilmente integrabili nella linea, mentre le opzioni di comunicazione flessibili garantiscono un'estrema facilità di utilizzo.

Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ, Continuous Ink Jet)

  • Sono disponibili inchiostri speciali per creare effetti di contrasto, ideali su praticamente tutti i tipi di cartone, inclusi quelli con rivestimenti a base d'acqua e altri tipi di vernici.
  • Il sistema Smart Cartridge™ per l'erogazione dell'inchiostro elimina quasi del tutto sprechi, sporco ed errori.

Affidabilità lungo la Supply Chain

Una codifica leggibile e affidabile del packaging secondario è fondamentale per gestire correttamente le scorte lungo l'intera Supply Chain. Sotto questo aspetto, la tecnologia Videojet viene in aiuto in molti modi, con soluzioni per la stampa diretta sull'imballaggio ad alta risoluzione e con sistemi di etichettatura automatica.

Marcatura a Grandi Caratteri (LCM, Large Character Marking)

  • Si azzerano i costi, lo stoccaggio e la gestione delle etichette, così come la necessità di disporre di scatole prestampate ad hoc per ogni singolo cliente.
  • Il sistema di microspurgo brevettato effettua una pulizia automatica dei residui di inchiostro a intervalli programmabili, mantenendo la testa di stampa pulita ed eliminando di conseguenza il rischio di compromettere la qualità della stampa.

Etichettatrici (LPA, Label Printer Applicator)

  • Rispetto all'etichettatura manuale, l'applicazione automatica di etichette stampate in alta qualità accelera la velocità e i tempi di lavorazione, migliora la precisione e riduce la probabilità di errori.
  • Questi sistemi sono progettati per garantire la massima semplicità d'uso, a fronte di una manutenzione minima.

Thermal Ink Jet (TIJ)

  • Sono stampanti in grado di creare codici complessi, dettagliati e di grande qualità, ideali per il packaging "retail-ready".
  • Gli inchiostri MEK di Videojet, ideali per essere utilizzati anche su substrati non porosi, garantiscono codici di alta qualità anche dopo eventuali fermi linea.

Sistemi di marcatura laser

  • La marcatura laser su scatole trattate con Datalase® produce una stampa di un nero intenso, caratterizzata da una risoluzione estremamente elevata.
  • Si tratta di una soluzione particolarmente utile per scatole con trattamento impermeabilizzante, poiché consente una stampa molto nitida e ad alto contrasto senza danneggiare il rivestimento protettivo.

Per risolvere le complessità sempre crescenti del confezionamento in buste e sacchetti eseguito da macchine VFFS, Videojet offre una gamma di stampanti adatte sia alle linee di produzione a movimento intermittente, sia a quelle a movimento continuo. Le caratteristiche di confezioni come i sacchetti "richiudibili" e "a fiocco", unite al tipo di VFFS, richiedono un'attenta scelta della tecnologia di codifica più adatta.

Le difficoltà di integrazione possono essere fisiche (cioè riguardanti lo spazio e gli accessori necessari per il montaggio) oppure inerenti il software e le comunicazioni. Le stampanti TTO di Videojet sono state progettate dagli esperti del settore del packaging per semplificare il più possibile tutti gli aspetti dell'interazione con il sistema e di integrazione nella linea, dall'installazione della confezionatrice all'utilizzo da parte del cliente. Inoltre, il team di assistenza tecnica di Videojet controlla che l'installazione sia eseguita in maniera appropriata e successivamente fornisce supporto per l'intero ciclo di vita della stampante.


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.


Trasferimento Termico (TTO)

Una testa di stampa a controllo digitale che scioglie con precisione l'inchiostro di un ribbon direttamente su film flessibili per fornire stampe ad alta risoluzione in tempo reale.


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.

In questo tipo di applicazione la stampante viene generalmente integrata al di sopra del nastro trasportatore una volta che il barattolo o la lattina sono stati rilasciati. A seconda di dove si desidera stampare il codice, la stampante può essere facilmente configurata per una codifica sul fondo, in cima o sul lato della confezione.


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.

Per questi tipi di applicazioni possono essere utilizzate svariate tecnologie di stampa, integrabili nella macchina o direttamente sul nastro trasportatore in uscita dalla stessa. La posizione migliore per l'installazione dipende dalle dimensioni dell'astucciatrice e dalla tecnologia di codifica che si preferisce utilizzare.


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.


Thermal inkjet (TIJ)

Stampa senza contatto, basata su inchiostro, che utilizza il calore e la tensione della superficie per trasferire l'inchiostro sulla superficie stessa dell'imballaggio. Spesso è utilizzata per stampare codici DataMatrix bidimensionali e altri codici a barre.


Getto d'Inchiostro Continuo (CIJ)

Stampa basata su fluidi senza contatto di testo (fino a un massimo di cinque righe) e codici a barre lineari e bidimensionali, effettuata su imballaggi di diverso tipo in movimento oppure effettuata su imballaggi fermi tramite sistemi di movimentazione trasversali della stampante.

Il modo migliore per integrare le stampanti sul nastro trasportatore è posizionarle dopo la fase di sigillatura delle scatole. Il tipo e la quantità di informazioni da stampare sulle scatole determinano la scelta della soluzione di codifica più idonea da adottare.


Marcatura a Grandi Caratteri (LCM)

Stampa a inchiostro senza contatto di diverse tipologie di dati (codici alfanumerici, loghi e codici a barre) a grandi dimensioni, principalmente su scatole in cartone e scatoloni (packaging secondario).


Etichettatrici (LPA)

Stampa e applicazione di etichette di varie dimensioni su diversi tipi di confezioni.


Thermal inkjet (TIJ)

Stampa a inchiostro senza contatto che utilizza il riscaldamento e la tensione superficiale dell'inchiostro per applicarlo sulla superficie di una confezione. Spesso è utilizzata per stampare codici DataMatrix bidimensionali e altri codici a barre.


Sistemi di marcatura laser

Fascio di luce infrarossa concentrato e orientato per imprimere una marcatura nel punto in cui il calore del raggio laser viene a contatto con la superficie dell'imballaggio.

Contatti

Acquisti ed informazioni Prodotti:
02 55 37 68 377


Assistenza clienti/ Ordini/fatture:
02 55 37 68 11

Email: Richieste dal Web